QUANTO COSTA CREARE UNA VERANDA?

Vota questo articolo
(0 Voti)

Vorresti una veranda?

I consigli per realizzarla

Chi abita in luoghi dove lo spazio non manca, spesso, prima o poi, accarezza l'idea di sfruttarlo in vari modi: in questo caso, gazebi, giardini ben curati e verande fanno parte delle opzioni.

Esistono diverse tipologie di verande

I modelli differiscono, oltre che per le dimensioni, anche per la tipologia del materiale costruttivo di cui si compongono (legno, plastica o metallo) che varia a seconda dell'utilizzo che l'utente decide di farne.
Se l'intenzione dell'utente è godersi la veranda durante le belle stagioni, è meglio che questa venga realizzata con materiali più resistenti, ma non tutti intendono utilizzarla in questo modo, c'è chi preferisce ricavare dello spazio, riparato dalle intemperie, da sfruttare come deposito o ripostiglio.
Ad ogni modo, è più frequente voler sfruttare la veranda per godersi il giardino e l'ambiente esterno, magari pranzandoci o leggendosi un libro.

esempio veranda campagna preventivi edilizia

Tuttavia è bene ricordare che, anche in questo caso, non è saggio “fare da sé”...

L'opinione comune, frutto dell'inesperienza e delle false apparenze, tende ad accomunare le verande a strutture “mobili”e poco consistenti, la cui struttura non è solida.
La realtà è ben diversa: si tratta di strutture fisse, che vanno montate a seguito di modifiche, anche permanenti, alla struttura di cui diverranno parte integrante.

Tralasciando il fatto che, se non si è addetti del settore, cercare di montare una veranda da sé può risultare pericoloso, la realizzazione impone modifiche, oltre che estetiche, anche urbanistiche e commerciali - rispetto al valore dell'immobile, che solitamente aumenta - di conseguenza la procedura è soggetta a precisi regolamenti che solo un professionista del settore conosce adeguatamente.

 

PREVENTIVI GRATUITI LAVORI

 

In ogni caso, l'immobile deve avere una volumetria residua da sfruttare, che deve rispettare vari requisiti stabiliti dal regolamento d'igiene e, nel caso l'immobile dove si intende realizzare la veranda si trovi in un condominio, ci si deve accertare anche di non violarne il regolamento, oltre a dover chiedere, in sede di assemblea condominiale, l'unanimità dei consensi per la costruzione. 

Questo, senza dimenticarsi che è obbligatoria l'autorizzazione comunale, in quanto si andrebbe a creare un aumento di volumetria dell'immobile, ed il permesso per la costruzione non è scontato: è necessaria l'autorizzazione del responsabile incaricato dal comune. Ad onor del vero, facciamo presente che alcuni comuni prevedono la concessione della realizzazione delle verande anche a seguito di una denuncia d'inizio delle attività di costruzione: in questo caso è necessario che trascorrino circa trenta giorni dalla presentazione della denuncia, la quale deve essere presentata assieme ad apposite relazioni tecniche, che devono attestare la corrispondenza dei requisiti normativi vigenti.
A lavori svolti, infine, è necessario aggiornare la scheda catastale e, nel caso si abiti in un condominio, saranno anche aggiornate le tabelle millesimali.  

progetto veranda preventivi

Stai pensando di realizzare una veranda?

Scopri quanto può costare in pochi click: SOSedilizia.it può inviarti fino a 4 preventivi da professionisti selezionati per farti risparmiare tempo e denaro!

Confronta Preventivi